POESIE - LIGURIA
Prima ciambella

Dialetto: Liguria

Prima ciambella
Reine che-i crïa,
in can che-u baïa,
e quarche vuxe
luntan, pe-i sciti,
che a rïva fioca.

A testa fêua
sforzu, a-u barcùn:
tra e fêugge e l’umbra
lampetta a veggu
che-a chïna, a rimunta,

legïa, tranquilla:
a prima ciambella



Traduzione in italiano

La prima lucciola
Rane (=reine) che gracidano (=crïa),
un cane che abbaia (=baïa),
e qualche voce
lontana che arriva fioca (=fioca)
attraverso la campagna (=sciti).

La testa fuori (=fêua)
sforzo, dal balcone (=barcun):
tra le foglie e l’ombra
una fiammella (=lampetta) vedo
che scende (=chïna) che risale (=rimunta),

leggera (legïa), tranquilla:
la prima lucciola (=ciambella).

Scritta il 16 maggio 1956


Racconto inviato da: Luigi Panero de Leua