POESIE - PIEMONTE
I MATÀI DAL NUVÖNTANÒV
Dedicata a mio padre e a tutti i suoi coscritti del 1899. Dialetto di Gozzano (NO)
Dialetto: Piemonte

I MATÀI DAL NUVÖNTANÒV
Matài dal nuvöntanòv, matài cùm disdòt àgn.
Cùm un valisin at cartón, cùm dént pòich pàgn,
un dì si partì par al frùnt, sbatè sü na tradùta,
víön mandè fa la guèra; mama, che ròba brüta.
Sévi sgióvan cùmè líài, cùm la vòja da naa par manii,
vòja da divàrtiv, da naa béva un bücér intórn par iíustàrii.
Invéci un muscöt cùm sü na bajùnöta, in mön víön bütà,
cùràcc matài víön dicc, fè al vöst duvér, butèv dré a spàraa.
Tirè al grilöt, sparè cuntra cüi da la part da là,
matài cùmè vüjèucc, sü par giü cùm la vòsta età.
La fin i vinciü. Brèv matài víön dicc, unór e glòria.
Matài dal nuvöntanòv, par cùl chi fàcc, si pasè a la storia.
Un cùai vün in cuàtríàsi líè gnü indré, cùm par sóra na bandéra,
tönti bèli paròli, na madàja, na cùróna at lavàrin, na prighiéra.
Al ridìcul pöi líè, che a guèra furnia, dòpu che la pèl víön fàcc ris-ciaa,
önca düi àgn at suldà, düi àgn at nàja, víön ublighè a faa.



Traduzione in italiano

I RAGAZZI DEL '99
Ragazzi del novantanove, ragazzi con diciotto anni.
Con una valigetta di cartone, con dentro pochi panni,
un giorno siete partiti per il fronte, buttati su una tradotta,
vi hanno mandati a fare la guerra; mamma che cosa brutta.
Eravate giovani come l'aglio,con la voglia di andare a ragazze,
voglia di divertirvi, di bere un bicchiere nelle osterie.
Invece un moschetto con una baionetta in mano vi hanno messo,
coraggio ragazzi vi hanno detto, fate il vostro dovere, mettetevi a sparare.
tirate il grilletto, sparate contro quelli dall'altra parte,
ragazzi come voi, più o meno con la vostra età.
alla fine avete vinto.Bravi ragazzi vi hanno detto, onore e gloria.
Ragazzi del novantanove, per quello che avete fatto siete passati alla storia.
Qualcuno però in quattro assi è tornato,sopra una bella bandiera,tante belle parole, una medaglia, una corona d'alloro, una preghiera.
Il ridicolo è, che a guerra finita, dopo che la pelle avete rischiato,
anche due anni di militare, due anni di naja vi hanno obbligati a fare.

Racconto inviato da: Carlo Bacchetta