POESIE - SICILIA
Setti fimmini
Dalla tradizione popolare, filastrocca per bambini.
Dialetto: Sicilia

Setti fimmini
Ti e titirití
setti fimmini pi un tarí
e un tarí è troppu pocu
setti fimmini pi un varcocu
e lu varcocu è troppu duci
setti fimmini pi 'na nuci
e la nuci è troppu dura
setti fimmini pi 'na mula
e la mula avi li renti
setti fimmini pi un sirpenti
e lu sirpenti è avvilinatu
setti fimmini pi un granatu
e lu granatu è a coccia a coccia
setti fimmini pi 'na boccia
e la boccia etta acqua
setti fimmini pi 'na vacca
e la vacca avi li corna
setti fimmini pi 'na donna
e la donna scinni 'i scali
setti fimmini pi un rinali
e lu rinali è tunnu tunnu
setti fimmini pi lu munnu
e lu munnu è titirití
setti fimmini pi un tarí.


Traduzione in italiano

Sette femmine
Ti e titiritì
sette femmine per un tarì*
un tarì è troppo poco
sette femmine per un albicocca
l'albicocca è troppo dolce
sette femmine per una noce
la noce è troppo dura
sette femmine per una mula
e la mula ha i denti
sette femmine per un serpente
e il serpente è avvelenato
sette femmine per una melagrana
e la melagrana è tutta chicchi
sette femmine per una boccia
e la boccia perde acqua
sette femmine per una vacca
e la vacca ha le corna
sette femmine per una donna
e la donna sende le scale
sette femmine per un orinale
e l'orinale è tondo tondo
sette femmine per il mondo
e il mondo è titiritì
sette femmine per un tarì*.

*Tarì = antica moneta siciliana

Racconto inviato da: Ignoto