POESIE - MARCHE
Barcaròla purtannàra
Sogno di chi ama il mare è di condividere la vita del gabbiano ed il suo destino,fino a divenire parte unica della natura circostante.
Dialetto: Marche

Barcaròla purtannàra
Cucàli biànghi gola tutt'intornu,
el sole r'luce sopre ell'acqua chiàra:
che pace,che bellezza 'sta marìna!
Me ulerìa 'ndurmì 'ntra quésse lonne
cul maru che me canta 'na canzòna.
Me ulerìa 'nzugnà d'èsse un cucàlu
che chi de òltra nasce,campa e mòre.


Traduzione in italiano


Gabbiani bianchi volano d'intorno,
il sole splende sopra l'acqua chiara:
che pace,che bellezza questa marina!
Vorrei addormentarmi tra queste onde
con il mare che mi cante una canzone.
Vorrei sognare d'essere un gabbiano
che qui d'intorno nasce,vive e muore.

Racconto inviato da: Novella Torregiani di Porto R