POESIE - SICILIA
Mi piacissi
A volte basta guardarsi intorno per trovare tutto quello che si cerca nei sogni
Dialetto: Sicilia

Mi piacissi
Mi piacissi essiri 'u re du criatu
p'aviri armali e omini 'e me peri.
Mi piacissi tuccari 'u cielu chi me manu
p'accarizzari 'i stiddi e c'arrubbari 'a luci]
Mi piacissi essiri 'u patruni du munnu
p'essiri cumannanti e mai cumannatu.
Mi piacissi du munnu aviri 'i ricchizzi
p'accattari cu e chiddu chi vulissi.
Mi piacissi aviri tutti i biddizzi
p'essiri vardatu cull'occhi da lussuria.
Mi piacissi aviri centu mani
p'acchiappari tuttu chiddu chi mi piaci.
Mi piacissi campari mill'anni
pi viriri 'u munnu comu si canciassi.
Mi piacissi...mi piacissi...mi piacissi
e mi piaci, essiri chiddu chi sugnu.


Traduzione in italiano

Mi piacerebbe
Mi piacerebbe essere il re del creato
per avere animali e uomini ai miei piedi
Mi piacerebbe toccare il cielo con le mani]
per accarezzare le stelle e rubar loro la luce]
Mi piacerebbe essere il padrone del mondo]
per essere comandante e mai comandato.
Mi piacerebbe avere del mondo le ricchezze]
per comprare chi e quello che vorrei.
Mi piacerebbe avere tutte le bellezze
per essere guardato con gli occhi della lussuria]
Mi piacerebbe avere cento mani
per acchiappare tutto quello che mi piace.]
Mi piacerebbe campare mille anni
per vedere come il mondo cambierà.
Mi piacerebbe ...mi piacerebbe ...mi piacerebbe ]
e mi piace, essere quello che sono.

Racconto inviato da: Enrico Izzo