POESIE - CALABRIA
A verità è dinta i nui
Sonetto n.XVII tratto dal libro "U vangelu non è matematica" del poeta Orazio Raffaele Di Landro. Il poeta vuole farci capire come la verità è solo quella rivelata dal Vangelo.
Dialetto: Calabria

A verità è dinta i nui
A verità, figghjoli, è dinta i nui,
eccu pecchì u Vangelu è verità.
Mustra l'omu com'esti, e tutti vui,
su lejìti cu gioia e serietà,

potiti diri: - Ma chistu pe ccui
fu scrittu, si nno ped ogni società
chi voli mu migliora; e una, e ddui,
poi tri, poi quattru, poi l'umanità

tutta si po' cangiari, si osservamu
ogni cosa comu ndi fu insegnata. -
A principali régula è u m'amamu

l'òmini e Ddiu; e chista fu dettata
propria da Cristu. E nui mò chi cercamu?
A verità fu tutta rivelata!


Traduzione in italiano

La verità è dentro di noi
La verità, ragazzi, è dentro di noi,
ecco perché il Vangelo è verità.
Ci fa capire com'è l'uomo, e tutti voi,
se leggete con gioia e serietà,

potete dire: - Ma questo per chi è stato scritto, se non per ogni società che vuole migliorare; e una, e due,
poi tre, poi quattro, poi l'umanità

tutta si può cambiare, se osserviamo
ogni cosa come ci è stata insegnata. -
La regola principale è di amare

gli uomini e Dio; e questa ci è stata dettata proprio da Cristo. E adesso noi cosa cerchiamo?
La verità fu tutta rivelata!

Racconto inviato da: Orazio Raffaele Di Landro