POESIE - CAMPANIA
Sei bella come un fiore
Parole semplici che nascono dal cuore di un innamorato che sta per coronare il suo sogno d'amore: portare all'altare la donna della sua vita.
Dialetto: Campania

Sei bella come un fiore
Ramme 'no poco r'acqua ca mo' allanco,
bella ca tieni fresca la funtana.
Io re te secotare no' me stanco,
avess''a i' a lo 'mbierno pe' t'avere.

Sei bella come un fiore,
sei dolce come il miele.
Io ti voglio sposare.
Voglio donarti il cuore.
Sei il sole che mi scalda.
Sei l'aria che respiro.
Sei l'acqua che disseta,
questo mio povero cuor.

Lo iuorno ca te porto sù a l'altare,
che 'miria 'ncuoddo a nui vulimo avere.
E ddui belli criaturi m''ara fare,
ca come a mamma e tata am''a chiamare.

Sei bella come un fiore
sei dolce come il miele.
Io ti voglio sposare.
Voglio donarti il cuore.
Sei il sole che mi scalda.
Sei l'aria che respiro.
Sei l'acqua che disseta,
questo mio povero cuor.


Traduzione in italiano

Sei bella come un fiore
Dammi un po' d'acqua che muoio di sete,
bella che hai la fontana fresca.
Io non mi stanco di venirti appresso,
dovessi andare all'inferno per averti.

Sei bella come un fiore
sei dolce come il miele.
Io ti voglio sposare.
Voglio donarti il cuore.
Sei il sole che mi scalda.
Sei l'aria che respiro.
Sei l'acqua che disseta,
questo mio povero cuor.

Il giorno che ti porto all'altare,
quanta invidia avremo su di noi.
E due bei bimbi mi devi fare
che chiameremo come mamma e papà.

Sei bella come un fiore
sei dolce come il miele.
Io ti voglio sposare.
Voglio donarti il cuore.
Sei il sole che mi scalda.
Sei l'aria che respiro.
Sei l'acqua che disseta,
questo mio povero cuor.

Racconto inviato da: Aniello De Vita (Cilento)