POESIE - LAZIO
Er tulipano
Dedicata a mia madre
Dialetto: Lazio

Er tulipano
E’ già passato ‘n anno da quer ggiorno…
piantasti ‘na cipolla co’ l’amore,
‘na manciata de tera tutt’intorno,
pe’ vede a primavera sboccià er fiore.

Mò è fiorito e rosso er tulipano…
er còre mio ricorda e nun vò crede…
Gl’hai dato vita… co’ le dorci mano…
ma tu, ‘sto fiore, nun lo poi più vede!



Traduzione in italiano

Il tulipano
E' già trascorso un anno da quel giorno...
piantasti un bulbo con tutto il tuo amore,
una manciata di terra tutta intorno,
per vedere a primavera sbocciare il fiore.

Adesso il rosso tulipano è fiorito...
il mio cuore ricorda e non gli pare ancora vero...
Gli hai dato la vita... con le tue dolci mani...
ma tu, questo fiore, non lo puoi più vedere!

Racconto inviato da: Paola Durantini